Come attivare le automazioni ActiveCampaign in base alle visite al sito Web

Dopo aver impostato site tracking nell'account ActiveCampaign, è possibile utilizzare " Pagina Web visitata" trigger di automazione per avviare un'automazione quando un contatto visita il sito. Tuttavia, il modo in cui si imposta il trigger determinerà se l'automazione verrà eseguita o meno. 

In questo articolo vedremo i motivi comuni per cui il tuo " Pagina Web visitata" trigger potrebbe non funzionare e condividere suggerimenti su come risolvere il problema. 

Il dominio utilizzato nel trigger non è lo stesso dominio visitato dai contatti

Il dominio nel trigger di automazione deve corrispondere al dominio visitato dai contatti. In caso contrario, i contatti non verranno aggiunti al flusso di lavoro.

Ad esempio, se i contatti URL visitati sono dominio.com/ ma si utilizza dominio.com nel trigger, l'automazione non verrà eseguita. Questo perché la barra in avanti (/) manca nel dominio elencato nel trigger.

Per risolvere il problema, è innanzitutto necessario assicurarsi che il dominio.com/ sia nella whitelist dell'account. A tale fine, fare clic su " Impostazioni" quindi fare clic su " Tracciabilità." I domini nella whitelist verranno elencati nel " Whitelist e installa codice" scatola. Se il dominio non è elencato, digitarlo in " Aggiungi URL sito Web" field e fare clic su "Aggiungi."

La pagina Web utilizzata nel trigger non corrisponde alla pagina URL visitata dai contatti

Si suppone, ad esempio, che il trigger utilizzi l'URL: dominio.com/. Tuttavia, l'URL visitato dai contatti è dominio.com/blog. I contatti non verranno trascinati nell'automazione perché yourdomain.com/blog è una pagina Web diversa da quella yourdomain.com.

Per verificare l'URL utilizzato nel trigger di automazione, vai a " Automazioni" quindi fare clic su " Modifica" per l'automazione mediante " Pagina Web visitata" Grilletto. L'URL verrà visualizzato nel trigger:

Se nel trigger viene utilizzato l'URL non corretto, è possibile correggerlo facendo clic sul trigger e aggiornando i campi URL. Al termine, fare clic su "Salva start".

Si noti che il percorso della pagina specifica termina con una barra (/). Dobbiamo assicurarci di includere quella barra nel nostro grilletto. In caso contrario, l'automazione non si attiverà.

Si noti che il percorso di quella pagina specifica termina con una barra in avanti (/). Dobbiamo assicurarci di includere quella barra nel nostro grilletto. In caso contrario, l'automazione non si attiverà.

  • gli URL con caratteri jolly (Sezione )
    è possibile utilizzare gli URL con caratteri jolly per attivare un'automazione da eseguire quando i contatti visitano gruppi di pagine del sito. Un URL con caratteri jolly utilizza il simbolo , per indicare che “qualsiasi pagina in questo percorso” dovrebbe iniziare l'automazione. Ad esempio, yourdomain.com/blog/*   inizierebbel'automazione quando un contatto visita qualsiasi post sul nostro blog:

E tuodominio.com/ inizierebbe un'automazione quando viene visitata una pagina del sito:

Nota: I caratteri jolly possono essere utilizzati alla fine di un URL yourdomain.com/ o nel mezzo di un URL tuodominio.com/ / test.php.

Il dominio nella whitelist non corrisponde al dominio visitato dai contatti

Il dominio whitelisted corrisponde molto al dominio visitato dai contatti. In caso contrario, i contatti non verranno aggiunti all'automazione. Si suppone, ad esempio, che il dominio visitato dai contatti sia bluecampysocks.com. È necessario assicurarsi che anche bluecampysocks.com sia nella whitelist dell'account.

Per verificare questo aspetto, fare clic su " Impostazioni" nel menu a sinistra, quindi fare clic su " Tracciabilità." Tutti gli URL elencati nella " Whitelist e installa codice" scatola.

Se non è elencato, digitarlo nel campo "Aggiungi URL sito Web" e fare clic su "Aggiungi". Andando avanti, i contatti che visitano il tuo sito verranno aggiunti alla tua automazione.

Altre domande? Invia una richiesta