Come usare i passi di obiettivo nelle automazioni di ActiveCampaign

L'azione Goal in un'automazione viene utilizzata per misurare l'efficacia del tuo marketing. Se usata correttamente, può fornire un'istantanea delle prestazioni di una parte specifica del tuo marketing. 

Inoltre, l'azione Obiettivo è un modo per spostare un contatto in un'altra posizione all'interno di un'automazione non appena soddisfano condizioni specifiche, configurate nell'azione Obiettivo. Una volta che un contatto soddisfa queste condizioni, passerà immediatamente dalla posizione attuale all'obiettivo, ignorando tutti i passaggi intermedi. Questo contatto procederà quindi all'azione successiva della tua automazione. 

I contatti possono raggiungere un obiettivo solo una volta per ogni ingresso nell'automazione. Se un contatto raggiunge un obiettivo specifico, non lo raggiungerà più. I contatti dovrebbero uscire dall'automazione ed essere ri-aggiunti in alto per soddisfare i passaggi dell'obiettivo più di una volta.

Come i contatti incontrano gli obiettivi

Un contatto può incontrare un'azione Obiettivo in due modi:

  1. Organicamente. I contatti possono incontrare un'azione Obiettivo se questa è il passaggio successivo nel percorso di automazione.
  2. Salto . I contatti possono passare direttamente a un passaggio obiettivo dalla loro posizione corrente in un'automazione se soddisfano le condizioni impostate nell'obiettivo.

Per incontrare un Obiettivo, l'automazione deve essere impostata su "Attivo" e un contatto deve essere nell'automazione contenente tale azione.

Anatomia di un obiettivo

L'azione Obiettivo contiene cinque elementi. Dovrai fornire informazioni o indicazioni per ogni elemento per configurare correttamente un'azione Obiettivo:

I cinque elementi sono:

1. Il nome dell'obiettivo ("Nome")

Questo è il nome interno dell'obiettivo. I contatti non vedranno questo nome.

2. La condizione Obiettivo ("Passa a questa azione quando...")

Si crea una condizione che i contatti devono soddisfare per raggiungere un Obiettivo. Questa condizione viene creata con il generatore di segmenti e puoi utilizzare quasi tutti i dati disponibili nel tuo account.

3. Posizione ("E quando l'obiettivo è...")

Questo determina se i contatti sono idonei a raggiungere un obiettivo, in base alla loro posizione attuale in un'automazione. Ci sono due posizioni tra cui scegliere:

  • Sotto la posizione del contatto : Un contatto può raggiungere questo obiettivo e passare direttamente ad esso solo se l'obiettivo è al di sotto della sua posizione in un'automazione. Se l'obiettivo si trova sopra il contatto in un'automazione, questo non è più idoneo a raggiungere l'obiettivo e non passerà ad esso.
  • Ovunque : un contatto può raggiungere l'obiettivo e spostarsi su di esso da qualsiasi posizione nell'automazione. Questa impostazione può essere utilizzata se l'automazione contiene un fork “If/Else“, perché questo consentirà al contatto di passare da un percorso dell'automazione all'obiettivo. Se un contatto (1) ha già attraversato l'obiettivo e (2) non ha soddisfatto le condizioni dell'obiettivo, non salterà fino all'obiettivo se soddisfa le condizioni per farlo in seguito.

4. Conversioni attivate ("Attiva questa conversione quando questo obiettivo viene raggiunto")

Puoi determinare se il raggiungimento di questo obiettivo attiverà una conversione, nessuna conversione oppure puoi creare una nuova conversione quando l'obiettivo viene raggiunto. Le conversioni fanno parte della nostra funzione Attribuzione.

5. Azione ("Se il contatto non soddisfa le condizioni

dell'obiettivo") È possibile decidere l'azione successiva per i contatti che arrivano a questa azione dell'obiettivo ma non soddisfano ancora le condizioni per raggiungere l'obiettivo. Ci sono tre azioni tra cui puoi scegliere:

  • Continua comunque: i contatti procederanno al passaggio successivo in un'automazione.
  • Attendi fino a quando le condizioni non vengono soddisfatte: i contatti attenderanno in questa azione dell'obiettivo fino a quando non soddisferanno le condizioni dell'obiettivo. Non c'è limite di tempo all’attesa dei contatti.
  • Termina questa automazione : i contatti termineranno l'automazione non appena raggiungeranno questo passaggio.

Come aggiungere un'azione Obiettivo a un'automazione

1. Dall'automazione, individuare il punto in cui si desidera aggiungere l'azione Obiettivo e fare clic sul nodo:

2. Apparirà il modale “Aggiungi nuova azione“. Fai clic su "Condizioni e flusso di lavoro".

3. Fai clic sull'azione "Obiettivo".

4. Verrà visualizzato il modale dell'azione Obiettivo. Digitare il nome dell'obiettivo nel campo Nome fornito

Come procedura consigliata, ti consigliamo di scegliere un nome che descriva il risultato desiderato dell'obiettivo.

5. Fai clic sul link "Fai clic per aggiungere un obiettivo" per impostare le condizioni dell'obiettivo. Verrà aperto l'editor obiettivi, che utilizza il creatore di segmenti. Puoi utilizzare qualsiasi informazione a tua disposizione nel tuo account per creare una condizione obiettivo.

6. Fai clic sul menu a discesa "E quando questo obiettivo è" e seleziona "Sotto la posizione del contatto" o "Ovunque".

7. Fai clic sul menu a discesa "Attiva questa conversione quando questo obiettivo viene raggiunto" se desideri che questo obiettivo attivi una conversione. Puoi anche scegliere di creare una nuova conversione quando questo obiettivo viene raggiunto facendo clic sul link fornito “Crea una nuova conversione“.

Se non si desidera attivare una conversione, fare clic su "Nessuno" nel menu a discesa.

Le conversioni fanno parte della nostra funzione Attribuzioni.

8. Fai clic sul menu a discesa "Se il contatto non soddisfa le condizioni dell'obiettivo" e scegli un'opzione . Questo determina quale azione intraprenderanno i contatti quando incontrano questa azione nell'automazione, ma non soddisfano le condizioni dell'obiettivo.

9. Fai clic sul pulsante "Salva" .

Creazione di segmenti con i dati degli obiettivi

Con l'azione Obiettivo sono disponibili quattro opzioni di segmentazione:

1. Obiettivo raggiunto

Il contatto ha soddisfatto le condizioni dell'obiettivo durante l'automazione.

2. Obiettivo non raggiunto

Il contatto è uscito dall'automazione prima di raggiungere l'obiettivo o non ha ancora soddisfatto le condizioni dell'obiettivo.

3. Obiettivo saltato

Il contatto ha raggiunto la fase obiettivo nell'automazione, ma l'ha saltata o ha terminato l'automazione.

4. Waiting on Goal

Contact è nella fase obiettivo dell'automazione e non procederà fino a quando non avranno soddisfatto le condizioni dell'obiettivo.

Nota: i contatti che corrispondono alla condizione Obiettivo saltato verranno visualizzati anche nella condizione Obiettivo non raggiunto.

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 18 su 22

Have more questions? Submit a request

Start free trial