Controlla la reputazione del tuo dominio con Google Postmaster

Marketing_Lite_Plus_Professional_Enterprise

Se la maggior parte dei contatti della vostra lista utilizza Gmail per il proprio indirizzo email, potete utilizzare Google Postmaster Tools per conoscere lo stato di salute generale del vostro dominio. Inoltre, Google Postmaster Tools può essere utilizzato per monitorare e risolvere tutti i problemi di deliverability.

Che cos'è Google Postmaster?

Google Postmaster è uno strumento gratuito fornito da Google che vi dirà esattamente cosa pensa Gmail della reputazione del vostro dominio (buona, media, bassa o cattiva). Risponderà definitivamente alla domanda: "Ho una buona reputazione del dominio in Gmail?". Per la maggior parte dei mittenti, almeno negli Stati Uniti, Gmail costituisce la maggior parte del vostro elenco, quindi questo vi darà un'indicazione molto importante della reputazione complessiva del vostro dominio.

Example_of_Google_Postmaster.png

Inoltre, Google Postmaster mostrerà anche i dati relativi ai fallimenti SPF/DKIM/DMARC, ai reclami per spam, alla reputazione dell'IP, al tasso di successo della crittografia e altro ancora.

In breve, raccomandiamo a tutti di configurare gli strumenti postmaster di Gmail, se possibile. Si tratta di informazioni estremamente utili per il monitoraggio e il debug di problemi di deliverability di ogni tipo.

Come impostare Google Postmaster

Per utilizzare Google Postmaster, è necessario aggiungere e verificare i domini di autenticazione a Google Postmaster. Il dominio di autenticazione è il DKIM (d=) utilizzato per autenticare le email. Google Postmaster utilizza il vostro DKIM per identificare il vostro traffico email e fornire l'accesso alle analisi del traffico.

Per aggiungere e verificare il vostro dominio in Google Postmaster:

  1. Impostare il DKIM per il proprio dominio. In ActiveCampaign, si imposta il DKIM quando si imposta il dominio di invio. Scopri come impostare il tuo dominio di invio. Se si utilizzano più domini, è possibile impostare il DKIM per tutti.
  2. Andate su postmaster.google.come cliccate sul pulsante + in basso a destra.
  3. Apparirà un pop-up modale. Inserire il proprio DKIM.
  4. Google Postmaster vi indicherà di creare un record TXT nel DNS per il vostro dominio

    :Verify_ownership_by_inserting_the_TXT_record.pngNota

    che dovrete creare un record TXT con il vostro host web (ad esempio, GoDaddy).

  5. Dopo aver aggiunto il record TXT, tornare a Google Postmaster e fare clic su "Verifica" per completare la configurazione.

    Click_Verify_in_Google_Postmaster.png

Dopo aver completato la configurazione, si inizierà a vedere il popolamento dei dati in Google Postmaster. Si noti che i dati retroattivi non saranno disponibili. Se non si vedono dati dopo l'invio delle campagne successive, utilizzare lo strumento di controllo SPF/DKIM/DMARC per verificare che il DKIM sia impostato.

Che cosa fare se la reputazione del vostro dominio non è buona?

Questo può accadere se i contatti di Google contrassegnano le vostre email come spam o se non si impegnano positivamente con le vostre comunicazioni. L'invio ripetuto di email a contatti che non si impegnano con i vostri messaggi è la ragione principale del declino della vostra reputazione di dominio. Anche una lista di opt-in legittima può generare una cattiva reputazione se è vecchia e non è stata ripulita. Come best practice, si consiglia di implementare un metodo per rimuovere regolarmente i contatti non impegnati dalla propria lista.

Potete utilizzare il nostro strumento di gestione del coinvolgimento per rimuovere rapidamente i contatti non impegnati dalle vostre liste.

È inoltre possibile implementare le automazioni di Engagement Tagging. Queste due automazioni tracciano il coinvolgimento con le vostre email nel tempo. Questo non solo vi permetterà di capire l'efficacia della vostra strategia di marketing, ma vi aiuterà anche a mantenere le vostre liste sane e pulite.

Infine, se avete liste che non hanno effettuato correttamente l'opt-in o se state inviando contenuti che tali liste non hanno scelto di ricevere, vi consigliamo di interrompere immediatamente l'invio a tali liste. L'invio di campagne a questi contatti contribuirà direttamente a un alto tasso di abuso. Per saperne di più sui tassi di abuso e su come evitarli.

Come condividere i Dati Postmaster di Google

Noi di ActiveCampaign utilizziamo Google Postmaster Tools per risolvere i problemi di deliverability dei nostri clienti. Se si verifica un problema di deliverability, potremmo chiedervi di condividere con noi i vostri dati di Google Postmaster. Questo ci aiuterà a velocizzare il processo di risoluzione dei problemi.

Per condividere il vostro report Postmaster di Google:

  1. Accedere al proprio account Postmaster tools come proprietario dell'account Postmaster.
  2. Puntate il cursore su uno dei domini verificati.
  3. A destra del dominio, fare clic su "More⋮".
  4. Fai clic su "Gestisci utenti".
  5. Fare clic su "Aggiungi +" in basso a destra
  6. Apparirà un pop-up modale. Digitare l'indirizzo email dell'account Google da cui si desidera accedere ai dati di Postmaster Tools del proprio dominio. Il nostro team Deliverability vi fornirà l'indirizzo email da utilizzare nel vostro ticket.
  7. Comunicate al team di Deliverability che hanno accesso ai vostri dati Postmaster. Le notifiche automatiche sono non inviate da Google.

Domande frequenti di Google Postmaster

Altri fornitori di posta in arrivo, come Microsoft o Yahoo, offrono strumenti simili?

In breve, no. Microsoft ha uno strumento chiamato SNDS, ma è più utile per il proprietario dell'infrastruttura. Altri ISP hanno programmi simili, come mail.ru's Postmaster page, ma nessuno è affidabile come quello di Google, secondo la nostra esperienza.

Con quale frequenza viene aggiornato Google Postmaster?

Molto spesso, e questo è uno dei suoi maggiori punti di forza. Se apportate modifiche per migliorare le vostre liste/abitudini di invio, le vedrete rapidamente riflesse in Google Postmaster, di solito entro 1 giorno. Viceversa, se commettete un errore e danneggiate la reputazione del vostro dominio, ve ne accorgerete molto rapidamente se monitorate Google Postmaster.

Perché vedo lo 0% di successo dell'SPF?

ActiveCampaign gestisce l'SPF per voi e il 100% dei vostri messaggi supererà l'SPF. Ma Google Postmaster mostrerà lo 0% di successo per l'SPF perché il dominio SPF controllato (il dominio del nostro server di posta) non è lo stesso del dominio mostrato nel report (il vostro dominio). Il dominio SPF e i domini degli indirizzi "Da" hanno una corrispondenza dello 0%, sebbene l'SPF stia passando.

Se si desidera impostare un dominio SPF che corrisponda al proprio indirizzo "Da", è possibile farlo impostando un dominio Mailserver. In ActiveCampaign, si imposta un dominio Mailserver quando si imposta il dominio di invio. Scopri come impostare il tuo dominio di invio. È gratuito per tutti i livelli del piano marketing.

Google Postmaster ha un'API?

Sì, potete trovare maggiori informazioni qui.

Dove posso trovare maggiori informazioni su Google Postmaster Tools?

Potete saperne di più su Google Postmaster Tools sul loro sito web.

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 19 su 46